Home

 Monaco è una gara unica per la F1 , non ci sono dubbi che ha un sapore del mito ,per i piloti e le macchine c’è una strategia strana , il trenino di bolidi che non riescono a sprigionare al massimo i cavalli dei motori , e non avere la possibilità di sorpassare l’avversario rende quasi sempre questa la gara un po’ noiosa .

Montecarlo è un circuito bello e affascinante , ricco di storia e magnifici ricordi , e con tanta bella gente che gira attorno a questo evento ,ma è chiaro a tutti , che questa tappa oramai non è più adatta a questa F1 moderna .

Le vetture e i piloti sono intrappolati dentro il circuito stretto e pericoloso , e a chi esasperato tenta l’impossibile , quasi sempre rischia il ritiro per tamponamento sul muro o su la vettura che sta sfidando.

Tutti i piloti , tranne quello che sta in testa , affrontano 78 giri di soffocamento , fatto di tante frenate e cambi di marce ,la frustrazione a non poter esprimere il loro potenziale colpisce ogni guidatore in gara, infatti non tutti i piloti amano questo circuito ,  ma cosa volete … ? Montecarlo è Montecarlo … !

Ultimo aggiornamento (Venerdì 07 Giugno 2013 15:28)

 

Car Tronic ringrazia tutta la clientela per le piacevole visite , durante lo svolgimento di una manifestazione fieristica presso lo standard , è stata una bella occasione di conoscere i nuovi cliente , e rivedere i vecchi cliente che con la loro gentilezza hanno rinnovato la loro fiducia sulla nostra azienda , cosi giovane ,ma che vanta parecchi estimatori del settore .

GRAZIE

Ultimo aggiornamento (Venerdì 31 Maggio 2013 16:46)

 

Avvertiamo a tutta la clientela , Sabato 28 Settembre 2013 , ci sarà un corso importate per tutti coloro che hanno la necessita di capire come si fanno le misurazioni .

Corso di Elettronica  , sui i principi elementari e pratici , ma soprattutto l’utilizzo del Multimetro e dello  OSCILLOSCOPIO ,uno strumento molto utile, anzi direi indispensabile, che vi permette di risolvere molto spesso i problemi che nessun altro strumento è in grado di farlo.

Effettuare misurazioni di corrente su un impianto , utilizzare un Multimetro o uno OSCILLOSCOPIO è come avere la prova del 9 , è in grado di dare dei risultati e precise dello stato di salute di un componente .

Programma:

 Il corso inizia alle ore:09,00 , per poi interrompersi alle ore : 11,00 per un break.

Alle ore :11,30 , si riprende fino alla pausa pranzo , alle ore:13,00.

Tutti a pranzo insieme per poi riprendere alle ore : 15,00 , con le prove pratiche , fino alle 17,00.

A tutti sarà consegnato l’attestato di partecipazione , un CD del corso e un multimetro.

Argomenti:

Utilizzo teorico dello OSCILLOSCOPIO e del Multimetro .

Utilizzo pratico dello OSCILLOSCOPIO e del Multimetro.

Prezzi:

Il costo per officina è di €.100,00 (pranzo compresi nel prezzo)

Il costo per officina + una persona ( socio,figlio o collaboratore ) €.140,00

Se siete interessati ,chiamateci e prenotate .

La prenotazione è importante per noi per de darci l’opportunità di organizzare bene l’evento.

Palamara M.: 347 4198210

Resina S.: 339 2861768

Sito : www.clubcrs.it     e-mal :  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento (Sabato 03 Agosto 2013 12:04)

 

Sistema di post-trattamento…Gas di scarico SCR

La stretta sui limiti delle norme antinquinamento ha condotto i costruttori a sviluppare per i veicoli a ciclo diesel, oltre ai normali sistemi di trattamento dei gas di scarico, anche un sistema di post-trattamento sempre più efficiente.
Tale sistema prende il nome di SCR dall’inglese Selective Catalytic Reduction, e la sua funzione è quella di abbattere gli ossidi di azoto che si formano durante la combustione a causa dell’elevata temperatura, dell’elevata pressione e dall’eccesso di ossigeno in camera di combustione; gli ossidi di azoto, nelle due forme di biossido (NO2) e di monossido (NO), sono pericolosi agenti inquinanti e tra l’altro responsabili della formazione delle piogge acide e dello smog.
La tecnologia SCR si basa su una reazione chimica di riduzione selettiva, vale a dire che la riduzione è mirata e ha effetto solo sugli ossidi di azoto contenuti nei gas di scarico ma non sugli altri elementi, ed avviene nell’apposito catalizzatore di riduzione, che è separato da quello convenzionale di ossidazione: la vettura quindi è dotata di due catalizzatori distinti.
Nel catalizzatore di riduzione gli Nox contenuti nei gas di scarico vengono trasformati in azoto (N2) e acqua (H2O) mediante l’iniezione continua di un agente riducente a monte del catalizzatore di riduzione.


L’agente riducente è conosciuto nel settore automobilistico sotto il nome di Ad-Blue ed è una soluzione incolore di urea purissima prodotta sinteticamente al 32,5 % e acqua; l’Ad-Blue gela a temperature inferiori a -11°C e a temperature elevate (70°C – 80°C) si scompone formando ammoniaca che costituisce la causa di odori sgradevoli.
Il funzionamento può essere descritto nel seguente modo: l’agente riducente viene aspirato tramite l’apposita pompa da un serbatoio separato da quello del carburante e pompato ad una pressione di circa 5 bar verso un iniettore pilotato dalla centralina motore e posto nella tubazione di scarico immediatamente prima del secondo catalizzatore, il quale inietta l’Ad-Blue nel flusso dei gas di scarico che trascinano con sé l’agente riducente. Per assicurare una distribuzione di Ad-Blue quanto più uniforme possibile nel gas di scarico viene utilizzato un miscelatore montato subito a valle dell’iniettore.
Nel tratto iniziale del catalizzatore di riduzione l’agente riducente viene scomposto in ammoniaca (NH3) e biossido di carbonio (CO2); nel settore riducente vero e proprio del catalizzatore quindi l’ammoniaca (NH3) reagisce con gli ossidi di azoto (NOx) producendo azoto (N2) e acqua (H2O).
Il grado di efficienza dell’impianto SCR viene rilevato dal sensore degli NOx posto a valle del catalizzatore di riduzione, e misura la percentuale di ossidi di azoto nei gas di scarico; dato che il segnale generato è costituito da un basso amperaggio (solo pochi mV) viene poi amplificato ed analizzato da una centralina dedicata esclusivamente a questo compito.
Affinché l’ECU motore faccia intervenire l’iniezione dell’agente riducente, è necessario che il catalizzatore di riduzione debba aver raggiunto la temperatura di esercizio di circa 200°C, e anche in presenza di basse temperature esterne deve essere garantita la disponibilità di una quantità sufficiente di agente riducente allo stato liquido da iniettare: a tal scopo tutto l’impianto dell’Ad-Blue è riscaldato tramite resistenze apposite.
La centralina del motore non consente l’iniezione dell’agente riducente invece quando il flusso dei gas di scarico è troppo esiguo, per esempio quando il motore è al minimo, oppure quando la temperatura dei gas di scarico si abbassa eccessivamente e la temperatura d’esercizio del catalizzatore di riduzione scende al di sotto della soglia minima.

Ultimo aggiornamento (Sabato 18 Maggio 2013 10:55)

 

Oramai è una tradizione consolidata del Club Racing Sicilia , organizzare una serata al cinema per tutti i soci , per vedere la prima della saga famosa di FAST FURIOUS , per tutti gli appassionati del Tuning & Hi-Fi car ,è una bella occasione per passare una piacevole serata tutti insieme.

Con il direttore del cinema multisala Planet , abbiamo concordato di dare l’opportunità a tutti i soci del club e anche per gli amici e parenti , di assistere alla prima del film a un prezzo speciale ,a tutti coloro che verranno Domenica 19 Maggio 2013 allo spettacolo delle 20,30 .

Prezzo per i soci e amici CRS : €.5,00

Per tutti coloro che interverranno per la prima di FAST FURIOUS 6 , ci saranno Gageth originale del film offerti dal cinema Multisala PLANET .

Presidente.

Palamara Maurizio

Ultimo aggiornamento (Sabato 11 Maggio 2013 10:23)

 
Chi è online
 44 visitatori online
Sponsor By
Gli sponsor del Club:
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner