Home

               Calendario 2013 del DTM …

                                   la new-entry è Mosca

 

È stato diramato il calendario 2013 del DTM, che si comporrà di 11 gare. La novità è costituita dalla prima trasferta sul circuito russo del Moscow Raceway, in programma per il prossimo 4 agosto, che sta sempre più attirando l’attenzione del motorsport internazionale.

Sarà un passo importante per raggiungere nuovi mercati”, ha dichiarato Hans Werner Aufrecht, boss del campionato.Per la serie e per i costruttori, Audi, BMW e Mercedes, correre in un paese come la Russia costituisce una grande chanche di presentarsi a livello internazionale di fronte a un grande pubblico”.

La Germania, comunque, resta ovviamente l’epicentro del DTM, accogliendo sei delle 11 tappe: si come tradizione, Hockenheim sarà teatro del primo (5 maggio) e dell’ultimo round (20 ottobre).

Confermate anche gli appuntamenti di Brands Hatch, Spielberg, Lausitzring, Norisring, Zandvoort, Nurburgring e Oschersleben, sostanzialmente con la stessa collocazione di quest’anno. Resta invece da definire la location per la data del 29 settembre, nello “slot” in precedenza occupato dal tracciato spagnolo di Valencia.

Si conclude inoltre l’esperimento della sfida-show nello Stadio Olimpico di Monaco di Baviera, nonostante il grande successo ottenuto nelle edizioni 2011 e 2012. Non abbiamo potuto compiere il passo successivo, rendere l’evento valido per il campionato, dato che su un tracciato parallelo è impossibile garantire l’assoluta equità”, ha spiegato Aufrecht.

Il calendario 2013 del DTM

01. 5 maggio – Hockenheim (Germania)
02. 19 maggio – Brands Hatch (Gran Bretagna)
03. 2 giugno – Spielberg (Austria)
04. 16 giugno – Laustizring (Germania)
05. 7 luglio – Norisring (Germania)
06. 21 luglio – Zandvoort (Olanda)
07. 4 agosto – Moscow Raceway (Russia)
08. 18 agosto – Nurburgring (Germania)
09. 15 settembre – Oschersleben (Germania)
10. 29 settembre – Da definire
11. 20 ottobre – Hockenheim (Germania
)

Ultimo aggiornamento (Sabato 20 Aprile 2013 09:04)

 

Avvertiamo a tutta la clientela , Sabato 11 Maggio 2013 , ci sarà un corso importate per tutti coloro che hanno la necessita di capire come si fanno le misurazioni .

Corso di Elettronica di Base , sui i principi elementari e pratici , ma soprattutto l’utilizzo del MULTIMETRO .

Uno strumento molto utile, anzi direi indispensabile, è un piccolo tester digitale; oggi si trovano buoni apparecchi a poche decine di migliaia di lire, tanto non serve uno strumento da laboratorio.

Il corso inizia alle ore:09,00 , per poi interrompersi alle ore : 11,00 per un break.

Alle ore :11,30 , si riprende fino alla pausa pranzo , alle ore:13,00.

Tutti a pranzo insieme per poi riprendere alle ore : 15,00 , con le prove pratiche , fino alle 17,00.

A tutti sarà consegnato l’attestato di partecipazione , un CD del corso e un multimetro.

Il costo per officina è di €.100,00

Il costo per officina + una persona ( socio,figlio o collaboratore ) €.140,00

Se siete interessati ,chiamateci e prenotate , la prenotazione è importante per noi per organizzare bene l’evento.

Palamara : 347 4198210

Resina : 339 2861768

Sito : www.clubcrs.it

Ultimo aggiornamento (Sabato 20 Aprile 2013 09:14)

 

Il 30 Marzo 2013 si è conclusa l’ultima data utile per il 1° concorso  Club CRS  “ The Best Repair”  la migliore riparazione .

La Car Tronic ringrazia a tutti coloro che hanno partecipato con entusiasmo a questa inedita iniziativa , inviandoci con un e-mail , una delle loro esperienze professionali  , per tanto non pensavamo proprio di ricevere tante schede di riparazione ,  le adesioni al concorso sono state molte oltre una sessantina di interventi , i nostri esperti sono già a lavoro per selezionare e scegliere le prime tre .

Da quello che ho potuto notare e leggere , i nostri giudici avranno l’imbarazzo della scelta , perché sono tutte interessanti  ,e non vorrei trovarmi nei loro panni  per la selezione .

A breve pubblicheremo i nomi dei vincitori , e per chi non ha vinto riceverà ugualmente un regalo dalla Car Tronic , per ringraziare tutti.

Ultimo aggiornamento (Martedì 02 Aprile 2013 16:05)

 

Approfittiamo per ricordarvi che sul nostro sito , dopo che vi siete registrati, avete la possibilità di utilizzare n.6 finestre , per i vostri argomenti preferiti.

Ma soprattutto volevo attirare la vostra attenzione ,sulla voce MERCATINO , chiunque può accedere gratuitamente, mettere inserzioni di qualsiasi oggetto o servizi , per vendita , scambi o per la ricerca di ricambi rari o particolari , comunicare se fate dei lavori particolari , ecc …

Una voce importante per tutti voi , per comunicare hai vostri colleghi qualunque cosa che desiderate a mettere a conoscenza di tutti .

E per finire volevo ringraziare a tutti coloro che continuamente visitano il sito , e per i complimenti che ci fanno continuamente , questo ci dà lo stimolo per continuare a migliorare questo progetto Club CRS.

 

Ultimo aggiornamento (Giovedì 28 Marzo 2013 15:10)

 

    

Togliere il F.A.P. o il DPF  

Porta solo benefici alla vettura, all'ambiente un pò meno …?

Comunque quando togli i filtri antiparticolari devi rimappare la centralina per forza, per il semplice fatto che va chiusa la valvola EGR e vanno eliminate le rigenerazioni, altrimenti avresti fumo nero ovunque!

Operazione molto consigliata per chi vuole stappare il proprio diesel, con la giusta adeguazione della gestione d’elettronica della vettura.

Si diciamo che da anche una beneficio prestazionale ,considerando che  Il DPF  è pur sempre un tappo.

Confermo sulla rimappe, che, se tu non vuoi darle cavalli, perlomeno serve ad eliminare le rigenerazioni.

Inoltre è utile a chi usa la vettura  con frequenti accendi – spegni ,il tallone di Achille per questi sistemi.

Come dicono le nuove normative  fa bene anche all'ambiente!!!

Non immaginate quanti danni fa il FAP! Ci fanno vivere nell'ignoranza e ci fanno pagare per qualcosa che provoca più danni che benefici…!

In poche parole: il FAP, ovvero Filtro Anti Particolato, è una vera e propria "gabbia" che intrappola il particolato (scorie che vengono prodotte nel momento della combustione del motore)...a livello teorico sarebbe una vera e propria salvezza: tutte le polveri nocive vengono intrappolate e ciò che il veicolo "butta" nell'aria è un gas molto meno dannoso contente pochissimo particolato.

Ma come una gabbia pensate che questo filtro possa funzionare in eterno? … NO! e' questo il problema! Circa ogni 500km il filtro risulta già saturo e dovrebbe essere sostituito, ma questa è una cosa totalmente assurda! (Immaginate chi fa un viaggio di 1.500km.. deve fare almeno 3 fermate dal meccanico obbligatorie?? Non credo proprio...) Quindi la centralina brucia ciò che c'è all'interno e "rigenera" il filtro! Questa rigenerazione brucia il particolato che lo rende ancora più fine... il particolato iniziale

(PM10 che aveva una dimensione di 10 micron)

si deposita prima dei bronchioli causando molti meno danni rispetto al PM2,5 (particolato creato dalla rigenerazione) che, essendo molto più fine, arriva profondamente nei polmoni fino agli alveoli, causando GRAVISSIMI problemi respiratori!! E pensare che ci fanno pagare di più per avere un dispositivo che contribuisce a rovinarci la vita e che per legge i nuovi ,veicoli diesel devono averlo per forza! viva l'Italia!..

Ultimo aggiornamento (Sabato 23 Marzo 2013 15:56)

 
Chi è online
 59 visitatori online
Sponsor By
Gli sponsor del Club:
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner