Home

Ultimo aggiornamento (Venerdì 28 Ottobre 2016 14:55)

 

Ultimo aggiornamento (Venerdì 21 Ottobre 2016 14:49)

 

Ultimo aggiornamento (Venerdì 14 Ottobre 2016 16:17)

 

Il sistema TPMS sulle nuove BMW serie “F”

Pubblicato il 1 giugno 2016 da Marco

Nell’ottica di aumentare la sicurezza delle automobili circolanti, già da qualche tempo è stato reso obbligatorio sulle vetture il sistema di controllo della pressione di gonfiaggio degli pneumatici TPMS (Tyre Pressure Monitoring System), che avverte il guidatore in caso di foratura o di un pericoloso calo della pressione di gonfiaggio. La segnalazione avviene grazie a dei sensori all’interno della valvola del pneumatico che misurano costantemente il valore della pressione, e che poi trasmettono come dato di funzionamento alla centralina del sistema. Il TPMS dell’auto però deve avere un valore di riferimento sulla base del quale effettuare il controllo, ossia bisogna far apprendere al sistema la corretta pressione degli pneumatici affinché possa riconoscere quando la pressione scenda al disotto del valore normale impostato. È importante quindi sapere come settare questo dato in centralina, e quando questa operazione deve essere compiuta.

A seconda della vettura con cui si lavora, naturalmente cambia la procedura di apprendimento della corretta pressione di gonfiaggio. Si veda quale siano i passi da effettuare sulle nuove BMW della serie “F” (F20, serie 1, F22/F23, serie 2, F45/46, serie 2Active TourerGrand TourerF30, serie 3 ed F32, serie 4) Il sistema BMW può essere di tipodirettoindiretto. La prima tipologia utilizza appositi sensori di pressione e temperatura integrati nella valvola del pneumatico stesso, la seconda tipologia sfrutta gli stessi sensori giri ruota dell’impianto ABS/ESP. La funzione TPMS è svolta in coordinazione dalla centralina ABS/ESP e dal modulo BDC (il bodycomputer della vettura). Più specificamente, il ricevitore(che è un’antenna centralizzata ed un amplificatore di segnali) dei sensori TPMS, ubicato nelle vicinanze del deflettore posteriore destro, riceve i segnali dei sensori e li invia al modulo BDC, il quale poi smista l’informazione al display centrale e alla centralina ABS/ESP. In caso si abbiano problemi di funzionamento dovuti ad una mancanza di alimentazione, il ricevitore in questione è alimentato dal fusibile F42 da 5A, montato sulla piastra fusibili posizionata dietro il cassettino portaoggetti.

1 – Piastra fusibili cassetto portaoggetti

1 – Piastra fusibili cassetto portaoggetti

Per visualizzare la pressione degli pneumatici su queste vetture occorre utilizzare il display del sistema multimediale al centro della plancia. Selezionare sul menù del veicolo “info vettura“, scegliere “stato vettura” ed evidenziare il simbolo del sistema TPMS, come nell’immagine seguente:

2 – Visualizzazione della pressione pneumatici

2 – Visualizzazione della pressione pneumatici

Il sistema comunica al guidatore lo stato degli pneumatici secondo questa modalità:

  • RUOTA VERDE à pressione pneumatico ok;
  • RUOTA GIALLA à perdita di pressione/foratura;
  • RUOTA GRIGIA à problema al sistema.

L’impostazione della pressione di gonfiaggio generalmente viene definita come “reset sensori TPMS” perché sta ad indicare l’apprendimento di una nuova pressione pneumatici di riferimento. In quale caso deve essere effettuata?

  • Regolazione pressione pneumatici;
  • Sostituzione pneumatici o cerchi.

La procedura di impostazione consiste nei seguenti passi:

  • gonfiare ogni pneumatico alla pressione indicata nella relativa voce del libretto di uso e manutenzione, oppure riportata sulla targhetta metallica posta sulla battuta dello sportello lato guida;
  • selezionare sul menù del veicolo “info vettura“;
  • selezionare “stato vettura
  • selezionare “reset“;
  • mettere in moto, senza partire;
  • selezionare “effettuare reset“;
  • partire.
3 – Procedura di reset

3 – Procedura di reset

Dopo il reset il colore delle ruote sul display è grigio ed appare una barra di progresso. Viaggiando ad almeno 30 km/h le pressioni vengono acquisite come nominali, ed al termine dell’apprendimento la barra di progresso scompare e le ruote diventano di colore verde. Se si interrompe la procedura, questa riprende non appena si ricomincia a marciare. L’abbinamento delle ruote in fase di inizializzazione può durare al massimo 8 minuti e può essere accelerato percorrendo una strada piena di curve.

Fonte : www.riparando.it

Ultimo aggiornamento (Sabato 08 Ottobre 2016 07:46)

 

Ultimo aggiornamento (Giovedì 22 Settembre 2016 17:19)

 
Chi è online
 52 visitatori online
Sponsor By
Gli sponsor del Club:
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner